Johanniter

Origine: E’ una varietà ottenuta nel 1968 in Germania presso l’Istituto di Friburgo incrociando la varietà Riesling x (12-481 Villard Seyve x (x Chasselas Pinot Gris)). Nominata inizialmente Fr 177-68. Esiste una selezione clonale P340. Epoca di germogliamento: media, come il Riesling
Epoca di maturazione: medio precoce dopo il Pinot bianco
Caratteristiche vegeto produttive:
La vigoria è media e con portamento assurgente dei tralci. I grappoli sono di
medie dimensioni, di forma cilindrica leggermente compatta, più lunghi rispetto a quelli del Riesling. Le bacche sono di medie dimensioni, rotonde e in piena maturazione di colore giallo-verde. Evidenziano, come le uve Riesling, piccoli punti neri. Produzione medio elevata (80- 160ql)

Resistenza al freddo: molto buona
Resistenza contro le malattie: il grappolo compatto può subire danni da botrite.
Resistenza Peronospora foglie: Buona
Resistenza Peronospora grappolo: Buona
Resistenza Oidio Foglie: Buona
Resistenza Oidio Grappolo: Molto buona
Botrite Mediobasso
Trattamenti
previsti 0 – 2

Caratteristiche del vino:
I vini sono dotati di profumi moderatamente forti, fruttati e con la giusta acidità rinfrescante. Al palato ricorda il Pinot Grigio e Riesling con note di mela cotogna, pera e mandarino. Il retrogusto può essere piacevolmente speziato. E’ ideale come base spumante.
Utilizzo e note:
L’ambiente di coltivazione è il medesimo del Pinot grigio, Chardonnay e del Riesling.